La Banca Centrale Russa potrebbe creare una criptovaluta basata sull’oro

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Secondo la Tass (Russian News Agency), la Banca Centrale Russa prenderà in considerazione l’uso di una criptovaluta basata sull’oro per facilitare le transazioni internazionali.

Elvira Nabiullina, governatrice della Banca Centrale Russa, ha dichiarato che la banca sta esaminando una proposta per lo sviluppo della criptovaluta.

Nabiullina ha detto alla Duma:

“Per quanto riguarda gli accordi reciproci, prenderemo in considerazione, naturalmente, la
proposta su … una criptovaluta supportata dall’oro. Ma, a mio parere, è più importante sviluppare pagamenti nelle valute nazionali “, ha detto alla Duma di Stato.

Ha aggiunto che i sistemi di regolamento a valute legali all’interno dell’Unione economica eurasiatica stanno migliorando.

La notizia è forse sorprendente, dato che il governo russo è stato notoriamente anti-cripto negli anni passati, spostandosi per bloccare le piattaforme di cambio straniere dal paese nel 2017 e persino bloccando i siti mediatici che coprivano l’argomento nel 2015. Un ministro una volta disse che la Russia non avrebbe mai reso legali le criptovalute.

Tuttavia, la nazione ha una sua posizione, con dei movimenti per legalizzare le criptovalute. La bolletta per le attività digitali potrebbe essere approvata in questa sessione attuale della Duma, indica la TASS.

Secondo il rapporto di oggi, Nabiullina ha detto che, mentre può rimuginare l’uso della criptovaluta con l’oro, la banca centrale è contraria all’uso della criptovaluta nel sistema monetario russo.

“Non vediamo la possibilità che le criptovalute possano agire come surrogati monetari. Sicuramente non in questa fase “, ha detto.

LEGGI ANCHE: Bitcoin raggiungerà i 20.000$ entro il 2021

Share.

Leave A Reply